Casi Particolari

Portiere senza voto

Se un portiere prende s.v. ma ha giocato almeno 25 minuti effettivi durante la partita, allora il suo voto, al netto dei bonus e malus, ai fini del gioco è sempre e comunque 6.

Il bonus (+1) per porta imbattuta viene riconosciuto solo con almeno 45 minuti giocati.
Tale regola vale solo ed esclusivamente per il portiere.

Senza voto

Se un calciatore prende s.v., viene considerato assente e sostituito secondo il sistema di sostituzioni previsto dal sistema di gioco Mantra

Senza voto + bonus

Se un calciatore prende s.v. con qualche bonus, indipendentemente dal tempo giocato, il suo voto ai fini di gioco è pari a 6 più i relativi bonus con la sottrazione degli eventuali malus che concorrono al calcolo del punteggio finale.

Senza voto + espulsione

Nel caso in cui un calciatore venga espulso prima di poter essere giudicato, cioè termini la gara senza voto, verrà comunque considerato giocatore titolare e gli verrà assegnato d’ufficio un 4 come punteggio.

Senza voto + ammonizione

Nel caso in cui un calciatore venga ammonito prima di poter essere giudicato, cioè termini la gara senza voto, non verrà comunque considerato giocatore titolare e subentrerà la riserva in quel ruolo.

Sostituzione del portiere con calciatore di movimento

Nel caso in cui che il portiere venga espulso e sostituito da un calciatore di movimento, questi, diventando portiere, ne assumerà il ruolo e gli verrà assegnato regolarmente meno un punto (-1) per ogni gol subito e più tre punti (+3) per ogni rigore parato.

Squalificato in campo

Nel caso in cui un calciatore squalificato sia schierato titolare il suo voto ai fini di gioco è pari a 0 (equivale ad un uomo/voto in meno).

Partita sospesa o rinviata o decisa ‘a tavolino’

Competizioni internazionali, emergenze meteo o altri motivi possono portare durante l’anno allo spostamento di alcune partite in calendario.

Se una partita viene sospesa o rinviata per maltempo, impraticabilità del campo, ecc., tutti i giocatori delle due squadre interessate (squalificati esclusi) vengono giudicati con un 6 d’ufficio senza bonus/malus annessi.

Se una partita viene decisa a tavolino e non si hanno voti nel tabellino ufficiale, tutti i calciatori scesi in campo e che hanno giocato almeno 30 minuti ricevono un 6 d’ufficio senza bonus/malus maturati in partita. Agli altri giocatori scesi in campo si applicano le norme previste per i calciatori non valutati (sv). Nel caso in cui la partita viene sospesa prima del 30′, ricevono 6 d’ufficio e i bonus/malus solo i giocatori in campo al momento della sospensione, gli altri si considereranno s.v.

Attenzione: le partite giocate nel lasso di tempo intercorrente tra la fine del turno precedente e l’inizio del successivo rispetto a quello in corso di svolgimento, non vanno considerate anticipi o posticipi anomali e l’ipotesi del 6 politico non va presa in considerazione.

Nel caso in cui sia previsto un anticipo straordinario di una o più partite, si può decidere se consegnare o meno la formazione (sempre interamente) prima dell’inizio degli anticipi: in tal caso i giocatori schierati verranno valutati con i tabellini ufficiali.

In caso contrario (formazione consegnata post-anticipi) saranno giudicati solo i giocatori con voto nel tabellino ufficiale, bonus e malus esclusi, che riceveranno di diritto voto 6 politico.

Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2019 alle 9:05