Indennizzi

INDENNIZZI

Via dalla Serie A ma con meno dolore

Quando un calciatore è ceduto da una società di Serie A, la fantasquadra che lo ha tesserato recupera per il suo svincolo l’equivalente in crediti del valore della sua quotazione Fantacalcio.it al momento della cessione.

Indennizzo Paracadute
Tale regola incontra un’eccezione qualora il mercato iniziale sia svolto prima della fine ufficiale del calciomercato di Serie A; in questo caso il valore dell’indennizzo corrisponderebbe alla cifra più alta tra costo di acquisto/rinnovo calciatore e quotazione Fantacalcio.it al momento della cessione.

Nota Fantacalcio+

Qualora il numero di crediti del mercato iniziale F+ fosse diverso da 280, il valore dell’indennizzo sarà dato dal coefficiente di proporzione tra crediti per il mercato iniziale F+ e crediti di un mercato iniziale ideale ovvero 280, approssimato per intero.

Ad esempio nel caso in cui la quotazione di svincolo fosse uguale a 20, l’indennizzo equivalente corrisponderebbe a 26 (20 x crediti iniziali F+/280).

L’indennizzo può essere percepito durante la prima finestra di mercato disponibile, mercati straordinari esclusi.

Nota Fantacalcio+

Gli indennizzi non sono validi per calciatori scambiati ma solo per crediti realmente spesi per acquisto o rinnovo.

Le indisponibilità sopravvenute per qualsiasi altro motivo non danno diritto ad alcun indennizzo, ad eccezione di casi giudicati particolarmente urgenti dalla commissione F+.

Il calciatore andato via si può rimpiazzare al primo mercato disponibile o in asta straordinaria.

Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2019 alle 7:57