Modificatori

PREMESSA

L’incompatibilità coi modificatori classici e i fattori premianti di Mantra

L’incompatibilità tra il sistema Mantra e i modificatori classici è concettuale e non tecnica.

Perché nascono i modificatori? Sostanzialmente per porre un freno al dilagare del 3-4-3, premiando chi opta per soluzioni tattiche meno estreme e valorizzando i calciatori di buon rendimento ma dal gol remoto.

Un metodo matematico dunque per stimolare la varietà tattica.

Mantra invece ha la soluzione a questo problema “già inclusa” in quanto gli schemi nascono già bilanciati.

L’applicazione di qualsiasi modificatore invece di riequilibrare (funzione svolta dai modificatori classici) in questo caso crea scompensi.

Sulla base di queste considerazioni sono stati messi a punto, per chi volesse arricchire la sua esperienza di gioco, dei “fattori” collaterali perfettamente compatibili col sistema di gioco Mantra:

  • il FATTORE di RENDIMENTO “R-Factor” premia (o penalizza) la qualità complessiva espressa dalla fantasquadra in campo misurando il numero di calciatori con voto di base almeno sufficiente. Più ce ne sono, più significa che la squadra ha avuto un buon rendimento. Ciò si sposa alla perfezione con la “costruzione di una squadra solida ed equilibrata”, una delle chiavi di lettura principali del sistema Mantra.
  • il FATTORE DIFENSIVO “D-Factor” [NOVITÀ 2019/20] sottrae punti malus all’avversario nel caso di buone performance, misurate tramite media voto, del pacchetto difensivo. Prende in considerazione i 5 uomini difensivi più il portiere presenti in ogni schema ma, nel caso di una formazione il cui numero di giocatori che contengono i ruoli Dc, Dd, Ds, E ed M sia superiore a cinque unità, saranno presi in considerazione i 5 con voto migliore. Tuttavia in questo caso almeno 3 di essi devono avere ruolo Dc, Dd o Ds (va ad esempio bene prendere in considerazione 3 Dc, oppure 2 Dc e 1 Dd e così via).
    La finalità di questo fattore è quella di spingere i fantallenatori ad investire anche negli “uomini di fatica” e non solo sul reparto offensivo. Una ulteriore spinta alla costruzione di una “squadra” nel vero senso della parola.

R-Factor e D-Factor, viste alcune sovrapposizioni logiche tra le rispettive strutture, non possono essere utilizzati contemporaneamente, ma risultano essere strumenti alternativi.
Compatibili e sempre opzionali anche due strumenti trasversali quali il bonus “Fair-Play” e quello legato al “Capitano”.

Note

Nasce per il sistema di gioco Mantra.

Il modificatore funziona ugualmente anche in caso si giochi in inferiorità numerica (ovviamente non si arriverà mai a 11 sufficienze).

Saranno considerati validi anche gli eventuali 6 politici nei casi in cui si rendano necessari.

Il modificatore Fair Play

Il modificatore Fair Play prevede un bonus di 1 punto se nessun calciatore tra quelli a voto, schierato o subentrato che sia, ha preso cartellini gialli o rossi.

Capitano

Il bonus legato al Capitano da la possibilità di scegliere un Capitano ed un Vice-Capitano in fase di consegnare formazione e di assegnare un bonus/malus aggiuntivo in base al voto ottenuto.

Fonte | Fantacalcio.it

Ultimo aggiornamento: 15 Agosto 2019 alle 18:25